Cresce la Comunità Diaconale

20140927_174413

Cresce la Comunità Diaconale 

Sabato 27 settembre 2014, presso la parrocchia S. Michele Arcangelo in Giardini di Corcolle, la comunità diaconale si è arricchita di un nuovo membro. Il nostro Vescovo, S. E. Mons. Mauro Parmeggiani, ha presieduto la Celebrazione Eucaristica conferendo il ministero del Diaconato permanente a Vincenzo Forte, fedele laico operoso, che ha detto il suo sì al dono prezioso di Dio divenendo sacramentalmente operaio della Sua vigna. Durante l’itinerario di formazione in vista del diaconato permanente, Vincenzo ha dimostrato una profonda vita di fede impegnandosi attivamente sia nell’approfondimento della Parola di Dio, svolto presso l’Università Ecclesia Mater, che nell’evangelizzazione dei ragazzi dell’oratorio, senza mai trascurare i compiti all’altare, consoni al suo ruolo.Al suo amore per il prossimo ha corrisposto una coerente testimonianza di vita che non gli ha fatto mai trascurare l’impegno in famiglia con i figli, i nipoti e soprattutto con la moglie Anna, che ha instancabilmente condiviso e appoggiato tutto il cammino di preparazione e l’impegno in parrocchia. La Chiesa, in questa celebrazione liturgica, con l’efficacia che le viene dallo Spirito, ha invocato sul diacono una benedizione speciale, perché possa compiere con amore e fedeltà la sua missione al servizio dei fratelli conformandosi a Cristo Servo e continuando a formarsi alla Sua sequela affinché diventi collaboratore prezioso dell’opera di salvezza.

Tutta la comunità di Corcolle, raccolta intorno al suo parroco, don Salvatore Cassata, dopo aver accompagnato e sostenuto Vincenzo nell’itinerario di preparazione, ha vissuto con particolare intensità ed emozione questo momento di grazia. L’augurio che vogliamo donare a questo nostro fratello, icona di Cristo, è che svolga con slancio cristiano un servizio che sia grande dinanzi a Dio e produca frutti preziosi per la nuova evangelizzazione. Infatti, se la testimonianza rende credibile il cristiano, il servizio rende credibile il diacono e la Chiesa gli chiede di seguire Gesù, che “è venuto per servire e non per essere servito”.

Al termine della celebrazione la comunità, insieme a parenti e amici, ha condiviso un’agape fraterna, che è stata consumata in un’atmosfera di festosa allegria.

A tutti va un sentito ringraziamento per la perfetta organizzazione dell’evento.

Il Signore accompagni Vincenzo sostenendolo nella sua scelta.

                                                                                                                          A.P.

Share Button

I commenti sono chiusi.